Journal

Come eliminare i tuoi spostamenti dalle App di Google

Come eliminare i tuoi spostamenti dalle App di Google

Ormai Google è come il nostro migliore amico. Sa dove andiamo, cosa facciamo, cosa ci piace. La compagnia di Mountain View raccoglie minuziosamente ogni informazione che ci riguarda quando usiamo i suoi prodotti. E lo facciamo tutti. Da Google Maps, alla semplice ricerca on-line. Ma anche con Drive, gmail, my business… ormai l’utilizzo delle App di Google è quasi universalmente condivisa da chiunque usi internet. Quindi quando cerchiamo un ristorante, Google sa già che lo stiamo cercando nella nostra città, perché ha raccolto informazioni su di noi. Di conseguenza ci proporrà risultati personalizzati.

Cosa fanno le App di Google con i nostri spostamenti

Secondo Marlo McGriff e David Monsees, portavoce dell’azienda, il fatto che Google collezioni notizie sull’utente è un bene. Infatti sostengono che eliminando la personalizzazione delle App di Google (quindi eliminando il fatto che le App sappiano dove siamo) i servizi offerti risulteranno sicuramente “poco interessanti”. Si perderebbe insomma proprio quel valore in più che l’azienda si sente di dare. Come tutte le grandi aziende Google non vende prodotti, ma esperienze. Se da un lato i due hanno ragione, dall’altro è indubbio che la Privacy degli utenti è sempre più in pericolo proprio per questi tipi di servizio. Molte App di Google sono infatti sotto accusa poiché non chiederebbero il permesso di prendere le informazioni che prendono. Ne è uscito un report, scottante, che ha costretto l’azienda a correre ai ripari.

Personalizzazione e Privacy: la risposta di Google

Google è corsa ai ripari con un tool che cancella il tracciamento dei movimenti degli utenti. In procinto di essere lanciato sul mercato, questo strumento permetterà con pochi semplici clic di cancellare lo storico spostamenti. Tabula rasa. Si potranno eliminare integralmente gli spostamenti da Google, oppure per alcuni lassi di tempo predefiniti, o ancora manualmente uno a uno, lasciando quel che si preferisce. Tuttavia il Tool non si ferma qua, perché permetterà di eliminare anche le attività, compresi gli acquisti di App.

Google è in cima alla lista dei siti più visitati al mondo

Il perché di questa decisione

L’operazione del colosso californiano si innesta in una politica atta ad alzare i livelli di sicurezza di tutti i propri servizi. Questo in un’epoca in cui non si può più scappare da questo genere di interventi. I continui scandali che hanno coinvolto Facebook, i problemi derivanti dai Big data, ecc… fanno sì che la situazione Privacy sia piuttosto tesa. Non è infatti la prima volta che Google è costretta a fare i conti con il mondo reale, applicandosi per migliorare i suoi servizi. Ricordiamo che Google è in assoluto il motore di ricerca più utilizzato al mondo e le App di Google sono dedicate praticamente a tutto.

Condividi