Diritto oblio Google come fare

Quando parliamo di Diritto all'Oblio parliamo del diritto ad essere dimenticati dalla rete.
Internet ha tantissimi punti forti, fra cui l'immediatezza, la semplicità, l'accessibilità. Ma non meno sono i punti deboli. Mancanza di revisione sui contenuti, mancanza di aggiornamenti di notizie obsolete e, soprattutto, durata eterna di ciò che viene pubblicato. Fatti di cronaca d’interesse pubblico anni dopo possono non rispecchiare più questo aspetto. Tornano ad essere di natura privata. Eppure in rete rimangono, non vengono aggiornati, ledendo la reputazione di chi vi è coinvolto.
Il Diritto all'oblio permette di rimuovere o de-indicizzare dal web informazioni che con il tempo non sono più oggetto di cronaca e sono quindi tornati ad essere private.
Sancito dalla Corte di Giustizia Europea, il Diritto all'Oblio è nato nel 2014. Questa ha dato ragione ad un utente che aveva citato Google, chiedendo la rimozione delle informazioni che lo riguardavano. La Corte ha previsto la possibilità di ottenere la rimozione/de-indicizzazione da Google di contenuti non più rilevanti in quanto non più corrispondenti ad un diritto di Cronaca. 

Per applicare il Diritto all'Oblio, quindi, devono decorrere dai 2 ai 5 anni dalla pubblicazione della notizia. Questo lasso di tempo varia da noitzia a notizia, ma è applicato per rispettare proprio il Diritto di Cronaca.

Oggi è possibile chiedere direttamente a Google la cancellazione o la deindicizzazione dei contenuti, grazie ad un modulo online da compilare per ottenere la rimozione dei link dai risultati di ricerca. Tuttavia questa procedura non sempre funziona. Nonostante lo sforzo del motore di ricerca per accogliere il Diritto all'Oblio, i dati aggiornati dimostrano come Google rigetti circa il 56% delle richieste. Tutela Digitale nasce proprio in questo contesto: grazie ad un team di avvocati e di informatici, riusciamo ad ottenere la rimozione di contenuti non graditi e lesivi della reputazione on-line in tempi brevi. Generalmente impieghiamo una settimana.
Inoltre registriamo precentuali altissime di successo, con tantissimi casi risolti in breve tempo. 
Nel caso non fosse possibile rimuovere il link inoltre, Tutela Digitale non addebita alcuna fattura. Il pagamento avviene solo a link rimosso o de-indicizzato. 

Qundi per qualsiasi problema di reputazione on-line o per applicare in maniera veloce e garantita il Diritto all'Oblio, contattaci!
email: info@tuteladigitale.it
tel: 051-236835


 

Il Team di Tutela Digitale

Gabriele Gallassi Co-founder – Head of Business

gabriele.gallassi@tuteladigitale.it

Sveva Antonini Co-founder – Head of Legal Department

sveva.antonini@tuteladigitale.it
Flora Pinotti Sano Account Manager, COO
flora.pinotti@tuteladigitale.it
Leonardo Bergonzoni Web Reputation Department
leonardo.bergonzoni@tuteladigitale.it
Elettra Notari Technical Department
elettra.notari@tuteladigitale.it
SimonLuca Renda Communication Specialist, Search Engine Expert
simonluca.renda@tuteladigitale.it
Annalisa Desiderio Administrative Officer
annalisa.desiderio@tuteladigitale.it
Claudia Taccani Legal Department
claudia.taccani@tuteladigitale.it

Partner ufficiale

Tutela digitale nasce in seno a Red Points, società specializzata nell’eliminazione della pirateria e della contraffazione online.

visita:
http://www.redpoints.com