Tutela identità digitale

 

La Tutela dell'identità digitale è oggi di primaria importanza.
Siamo abituati a googlare, come primo impulso, il nome delle persone appena conosciute. Magari controlliamo su Facebook le attività di qualcuno che entra nella nostra vita, o su LinkediN se con questa persona condividiamo l’ambiente professionale. La rete è il primo posto in cui andiamo a guardare. Questo perché non siamo più unicamente persone fisiche che vivono la loro vita, ma siamo identità digitali che affollano il web con i loro profili e le loro informazioni.
Da ciò nasce un evidente problema di tutela dell'Identità digitale. Infatti non sempre questa identità corrisponde a noi come persone. Questo perché tendiamo a dare in pasto al web solo il meglio di noi. Foto perfette, battute sagaci, stories che ci ritraggono come abitanti di un mondo da sogno. On-line postiamo solo ciò che vogliamo mostrare agli altri.
Ma internet è libero, e questo significa che non siamo gli unici a poter parlare di noi stessi. Chiunque può mettere in rete contenuti che ci riguardano, anche senza il nostro consenso. Possiamo venir attaccati sui social, essere protagonisti di articoli di giornale negativi, qualcuno potrebbe parlare della nostra professionalità in maniera tutt’altro che lusinghiera. Chiamiamo quest'insieme di informazioni gravitanti in rete "identità imposta", ovvero quell'alter ego on-line che non dipende da ciò che noi vogliamo comunicare, ma da ciò che gli altri comunicano di noi.

Diventa dunque essenziale la tutela dell’identità digitale, perché non siamo solo noi a deciderla. Come amiamo dire, questo è oggi il nostro primo biglietto da visita, e come tale va preservato.
Come fare?
Innanzi tutto possiamo concentrarci su ciò che noi vogliamo comunicare on-line su noi stessi. Ricordiamoci che anche una foto o un video molto vecchio, un attimo preso dalla quotidianità anche spensierata della giovinezza, può colpirci come un boomerang anni dopo. Sarebbe quindi meglio evitare sempre di pubblicare cose troppo private, anche quando si è più giovani. Evitiamo di fornire informazioni sensibili. Evitiamo di pubblicare foto dei nostri bambini o delle nostre vacanze mentre siamo in vacanza (il perché è spiegato qui).
Ma poi c’è l’identità imposta, e qui le cose si complicano.
Un articolo di giornale non può semplicemente essere tolto dall’oggi al domani. È necessario rivolgersi a specialisti come gli avvocati e gli ingegneri reputazionali di Tutela Digitale. Grazie ad un team di esperti, Tutela Digitale fa leva sul Diritto all’Oblio per eliminare i contenuti che ledono la tua reputazione sul web.
Se qualcuno ha pubblicato materiale che riguarda e lede la tua identità, non esitare a contattarci. Provvederemo nell’eliminazione o de-indicizzazione di quel contenuto da Internet.
La tua identità digitale torna ad essere al sicuro.

info@tuteladigitale.it

 

 

Il Team di Tutela Digitale

Gabriele Gallassi Co-founder – Head of Business

gabriele.gallassi@tuteladigitale.it

Sveva Antonini Co-founder – Head of Legal Department

sveva.antonini@tuteladigitale.it
Flora Pinotti Sano Account Manager, COO
flora.pinotti@tuteladigitale.it
Leonardo Bergonzoni Web Reputation Department
leonardo.bergonzoni@tuteladigitale.it
Elettra Notari Technical Department
elettra.notari@tuteladigitale.it
SimonLuca Renda Communication Specialist, Search Engine Expert
simonluca.renda@tuteladigitale.it
Annalisa Desiderio Administrative Officer
annalisa.desiderio@tuteladigitale.it
Claudia Taccani Legal Department
claudia.taccani@tuteladigitale.it

Partner ufficiale

Tutela digitale nasce in seno a Red Points, società specializzata nell’eliminazione della pirateria e della contraffazione online.

visita:
http://www.redpoints.com