Denuncia / querela notizie false internet

Il Web è ormai la sorgente di notizie più utilizzata e ha raggiunto velocemente la Tv e la stampa. Le news arrivano rapide, 24 ore su 24.
Questo ha portato ad un proliferare di notizie dalle fonti non attendibili, alimentando le fake news, ovvero notizie fasulle. Una notizia falsa può colpire anche un privato, screditandolo o diffamandolo on-line. Il fenomeno delle notizie false è molto complesso poiché queste sono messe in circolazione in maniera strategica e si confondono, online, con quelle originali. Esse fanno leva sul basso livello di attenzione dei lettori. Nella maggioranza dei casi, le bufale vengono create a partire da un flusso di notizie vere da cui si prende spunto e su cui si ricamano particolari aggiuntivi.
Si possono prendere accorgimenti per riconoscere le notizie fasulle e per fare una denuncia/querela di chi le ha messe in circolo.
Prima di tutto è fondamentale saperle riconoscere. Non fermarsi mai al mero titolo di una news; approfondire la vicenda e controllare se è confermata anche da altre testate è sicuramente un’azione indispensabile per smascherare le notizie fasulle.
Occhio inoltre al nome di chi diffonde la notizia. Spesso sono siti web che hanno nomi simili a testate molto note: esemplare l’esempio de “ilfattoquotidaino.com”, che scimmiotta “ilfattoquotidiano” o NewsTg24.com o gazzettadellasera.com, ecc…
i social sono poi il luogo in cui queste notizie fasulle si diffondono più velocemente. La soglia di attenzione è bassa su Facebook e simili. Benché i social stiano prendendo in considerazione il tema, con aggiornamenti costanti mirati ad evitare il fenomeno, il pericolo è comunque in agguato.
Ricordiamo che esistono estensioni dei browser che riescono a classificare la fonte di una notizia, etichettandola come più o meno affidabile.
Le fake news possono essere redatte anche con il solo scopo di ledere o diffamare qualcuno.
Se sei un politico, un personaggio pubblico o un semplice cittadino, puoi appellarti alla legge (Art. 656 del codice penale), ma talvolta può essere necessario rivolgersi a servizi qualificati di tutela della reputazione online.
Esiste la possibilità di segnalare, tramite appositi moduli online, i link a Google o a Facebook, ma spesso non è sufficiente e risulta necessario affidarsi a società specializzate.
Tutela Digitale offre un servizio efficace di monitoraggio continuo delle attività sul web e, dove possibile, elimina o de-indicizza notizie false o non aggiornate, forum, blog e profili falsi creati solo con l’intento di rovinare la tua reputazione online.
Contattaci
info@tuteladigitale.it

 

Il Team di Tutela Digitale

Gabriele Gallassi Co-founder – Head of Business

gabriele.gallassi@tuteladigitale.it

Sveva Antonini Co-founder – Head of Legal Department

sveva.antonini@tuteladigitale.it
Flora Pinotti Sano Account Manager, COO
flora.pinotti@tuteladigitale.it
Leonardo Bergonzoni Web Reputation Department
leonardo.bergonzoni@tuteladigitale.it
Elettra Notari Technical Department
elettra.notari@tuteladigitale.it
SimonLuca Renda Communication Specialist, Search Engine Expert
simonluca.renda@tuteladigitale.it
Annalisa Desiderio Administrative Officer
annalisa.desiderio@tuteladigitale.it
Claudia Taccani Legal Department
claudia.taccani@tuteladigitale.it

Partner ufficiale

Tutela digitale nasce in seno a Red Points, società specializzata nell’eliminazione della pirateria e della contraffazione online.

visita:
http://www.redpoints.com