Journal

Privacy su Facebook: impostazioni e consigli per proteggerla

Una delle maggiori preoccupazioni di chi utilizza il social di Zuckergberg è proteggere la propria privacy su Facebook. Il rischio di danneggiare la tua immagine è dietro l’angolo, se pensi che tutto quello che pubblichi in rete può essere potenzialmente visto e, a sua volta, condiviso da chiunque.
Si può effettuare un’ampia personalizzazione della Privacy su Facebook.

Questa piattaforma è da sempre sensibile al problema privacy e, pochi giorni fa, ha annunciato l’aggiornamento del suo Centro per la Sicurezza, cioè lo spazio virtuale che presenta gli strumenti disponibili per la verifica delle attività svolte e delle impostazioni sulla privacy.
Facebook ha inoltre introdotto una nuova funzionalità per prevenire atti di cyberbullismo dedicata a ragazzi,  genitori e docenti: all’interno della piattaforma attraverso la funzione “Safety”verranno raccolte segnalazioni specifiche che riguardano fenomeni di cyberbullismo e contenuti inappropriati pubblicati da terzi con l’obiettivo di richiederne la rimozione.

 

Privacy su Facebook: impostazioni base per proteggere il tuo profilo

Le possibilità offerte da Facebook sono molteplici, ma configurare le impostazioni in modo corretto non è un gioco da ragazzi. Se infatti bastano poche mosse per aprire un account su Facebook, per conoscere le clausole previste dalla sottoscrizione del contratto è necessaria una documentazione approfondita. Questa, nella maggior parte dei casi, resta sconosciuta.
Questo post è una guida pratica e spiega come personalizzare le impostazioni sulla privacy di Facebook, per evitare furti d’identità, truffe e soprattutto per tutelare la tua reputazione sul web.

 

Visualizza come: il selettore della privacy

Se hai creato un tuo account su Facebook sicuramente lo userai per condividere pensieri, informazioni utili, notizie con amici, colleghi o condividere interessi nei gruppi a cui ti sei iscritto. Ma la parola d’ordine è sicurezza.  Lo strumento principale per scegliere cosa vuoi far vedere di quello che pubblichi sul tuo profilo è il selettore della privacy. Quando scrivi un post, infatti, puoi decidere preventivamente a chi mostrarlo, scegliendo una tra le seguenti opzioni di privacy:

  • Tutti: il tuo contenuto è visibile a qualsiasi utente iscritto a Facebook, anche a chi non è tuo amico
  • Amici: il contenuto è visibile solo ai tuoi amici 
  • Solo io: il tuo contenuto è nascosto

Per accedere a questa funzione, devi aprire un post e selezionare l’icona “Chi può vedere questo post?” come mostra questa schermata:

 

Chi può vedere questo post di Facebook?

Visualizza per liste

Oltre a decidere cosa puoi far vedere del tuo profilo, puoi ulteriormente personalizzare la visualizzazione impostando la privacy per liste di amici. In questo modo puoi scegliere di nascondere un tuo post a uno o ad un gruppo di amici senza necessariamente rimuovere l’amicizia. Questa funzione è molto utile per i professionisti che hanno un account e lo utilizzano sia per la vita privata sia per quella lavorativa. Ad esempio, se posti una foto delle vacanze con la tua famiglia puoi renderla visibile solo alla lista di amici “famiglia” escludendo la lista di amici “lavoro”.
Come attivare questa funzione? Vai su Amici, seleziona un amico dalla tua lista e clicca su “Aggiungi ad un’altra lista”. In questo modo potrai verificare se l’amico appartiene già ad una lista oppure creare un nuovo gruppo con “+ nuova lista”

 

Bloccare utenti e pagine

Blocca Utenti e Pagine

Se poi c’è qualcuno che ti infastidisce o vuoi segnalare minacce, abusi o molestie, puoi bloccare un utente o una pagina. Così eviterai che possa vedere ciò che pubblichi, che ti tagghi, che avvii una conversazione con te o ti aggiunga agli amici. Per farlo, sempre dalle impostazioni sulla Privacy, devi cliccare l’icona del lucchetto in alto a destra della home.
Hai due possibilità: o cliccare su “Qualcuno mi infastidisce. Come faccio a farlo smettere?” oppure sul link “Vedi altre impostazioni”. Nel primo caso potrai direttamente digitare il nome dell’utente che vuoi bloccare. Nel secondo, puoi selezionare la voce Blocco nella colonna laterale e scegliere tra le diverse opzioni. Creare una lista di amici per i quali applichi restrizioni di visualizzazioni per il tuo profilo; indicare gli amici e/o  le pagine che vuoi bloccare negando la visualizzazione del tuo profilo, i tag e gli inviti;  impedire l’invio di messaggi;  impedire l’interazione con il tuo profilo, l’invito ad eventi e alle applicazioni.

 

Le 3 domande della privacy su Facebook

La piattaforma non si limita a darti impostazioni sulla privacy generali, ma va più nel dettaglio permettendoti di personalizzare ulteriormente la privacy. Infatti il pannello delle impostazioni della Privacy su Facebook ti pone tre domande fondamentali sulla tua sicurezza: Chi può vedere le mie cose? E commentare?

Chi può cercarmi?

 

Privacy Facebook

Rispondi a queste domande e configura le impostazioni sulla tua privacy per avere maggiori garanzie di sicurezza. Tra i suggerimenti controlla che non siano visibili i tuoi recapiti personali (email, numero di telefono, indirizzo); limita la possibilità di taggarti e le richieste di amicizia.

 

Privacy su Facebook: quando conviene rivolgersi ad un esperto

Le impostazioni della privacy su Facebook sono personalizzabili ma sono davvero tanti gli utenti che ne ignorano l’esistenza. Così facendo, vanno incontro a seri problemi di reputazione. Se ormai il il danno è fatto e bisogna correre ai ripari, ci si può rivolgere a società specializzate, come Tutela Digitale. Interveniamo in tuo aiuto in tempi rapidi e ripuliamo il web dai contenuti negativi che ti riguardano.

Se questo post ti è piaciuto, continua a seguirci perché dedicheremo un altro approfondimento al tema della privacy su Facebook e ti parleremo di come personalizzare la privacy anche sui tag, sulla condivisione di video, foto, giochi, applicazioni che si collegano a piattaforme esterne e molto altro…

Condividi